Legabasket logo
News 
 
Red October-Banco di Sardegna: le parole di Pasquini
19/01/2018 12:26   

La Dinamo Banco di Sardegna è pronta alla prossima sfida: da mercoledì la squadra ha raggiunto Desio dove sta lavorando in vista della prima giornata di ritorno del campionato LBA. Domani, sabato 20 gennaio, sarà alzata la palla a due del match con la Pallacanestro Cantù. “Cantù è una squadra in grande fiducia, che gioca molto bene sia in contropiede sia da metà campo. È un gruppo che ha raggiunto un ottimo equilibrio: chiaramente Randy Culpepper è la punta ma chi fa grandi prestazioni in casa è Jeremy Chappell che ha una media punti molto più alta nelle partite casalinghe _analizza coach Federico Pasquini_. Dovremo stare attenti a queste due pedine, tenendo bene a mente la qualità di giocatori come Christian Burns, Andrea Crosariol e Charles Thomas, che è stato protagonista a Brindisi la scorsa settimana. Anche Jaime Smith sta facendo un buon lavoro come playmaker e poi bisogna stare attenti a Salvatore Parrillo”. Il match con Cantù sarà delicatissimo: “Affrontiamo una squadra che ha qualità ed è capace di distribuire bene le energie sui 40 minuti. Noi dovremo essere bravi fare un lavoro migliore a livello di transizione difensiva, perché è un aspetto su quale stiamo mancando, e dobbiamo tornare a giocare la nostra pallacanestro, fatta di palla dentro-palla fuori e ribaltamento di lato. Questo credo sia l’unico modo per essere bilanciati a livello difensivo”. L’imperativo per il tecnico biancoblu è trovare una reazione da parte dei suoi ragazzi: “Mi aspetto una reazione da parte della squadra, abbiamo tutti voglia di uscire fuori da questo brutto momento per cui più che gli aspetti tecnico-tattici mi aspetto di vedere una reazione dal punto di vista nervoso”.

Sito Uff. Dinamo Sassari