Legabasket logo
News 
 
Varese «condannata» a pensare già alla Legadue
04/03/2008 09:16   
Si ripartir dal ritiro estivo a Druogno, in Val Vigezzo

ADESSO veramente tempo di pensare al futuro. Perso ulteriore terreno da Scafati penultima, uscita nettamente vincente dallo scontro con Teramo mentre Varese affondata a Napoli, la Cimberio vede mestamente allontanarsi anche lobiettivo minimo: evitare l'ultimo posto. Una posizione che significa un'umiliazione cocente, prima ancora che l'impossibilit di infilarsi in qualche ripescaggio estivo. Mancano nove partite, 18 punti in palio, e Varese dovrebbe mangiarne 6 ai campani. In caso di arrivo a pari punti Scafati sarebbe infatti avanti per la differenza canestri negli scontri diretti, a meno di clamorosi ribaltoni nello scontro diretto dopo il 93-67 dell'andata. Meglio passare oltre, quindi. Ripartendo da zero, badando anche alle piccole cose, che poi un giorno potrebbero rivelarsi invece qualcosa di importante.

CON QUESTO spirito una delegazione della Pallacanestro Varese si recata ieri a Druogno, comune della Val Vigezzo (provincia del Verbano Cusio Ossola), per ufficializzare l'accordo di collaborazione raggiunto tra societ e amministrazione comunale. A partire dalla prossima stagione e per il prossimo triennio la Cimberio svolger i propri ritiri estivi nella localit piemontese, sfruttando gli impianti sportivi del luogo, tra i quali una nuovissima palestra di prossima inaugurazione. L'accordo prevede inoltre l'organizzazione di due camp estivi per ragazzi dalla prima elementare alla terza media, che si terranno l'ultima settima di giugno e la prima di luglio, nell'ambito del progetto Gimmie 5 basket camp sostenuto da Whirlpool. E quest'ultimo forse l'aspetto pi importante, per la sua doppia valenza sportiva e sociale. Per una societ importante avere dei punti di riferimento estivi con strutture idonee, ma lo altrettanto educare i giovani ai valori dello sport e anche della natura, dato che Druogno un posto molto bello dal punto di vista paesaggistico afferma infatti Cecco Vescovi. A tessere le fila del camp estivo Bruno Bianchi, responsabile del settore giovanile biancorosso: L'idea, molto ambiziosa, portare circa cento ragazzi per settimana - spiega - coinvolgendo tutte le societ amiche, non solo quelle della provincia di Varese ma anche quelle del Verbano e del Novarese. E durante il soggiorno verranno a trovarci alcuni giocatori della Cimberio.

DOPO ANNI di colpevole ritardo, la Pallacanestro Varese comincia dunque a muoversi sul terreno del proselitismo, proponendo il basket in contesti diversi (Per molti pu essere la prima vacanza senza genitori coglie giustamente Meneghin) e ampliando i propri orizzonti geografici, per radicarsi in zone dove il richiamo della grande Ignis fa ancora sentire il suo eco. Il ritiro della prima squadra si terr invece a fine estate, per la tradizionale settimana di preparazione in montagna prima dell'inizio del campionato. Il doppio accordo stato salutato felicemente da entrambe le parti. un grosso onore e una grande soddisfazione per un paese con meno di mille abitanti diventare un punto di riferimento per una realt come la Pallacanestro Varese - afferma Giovanni Arancini, sindaco di Druogno -. Questa collaborazione consentir di promuovere il nostro territorio presso quello varesino, nostro tradizionale bacino d'utenza.. Sicuro di aver fatto la scelta giusta anche Claudio Castiglioni, presidente della Pallacanestro Varese, nelle cui casse intanto arrivano i 20mila euro previsti dall'accordo triennale: Druogno una localit ideale dal punto di vista logistico e funzionale, sar unottima base dappoggio estiva.

MICHELE MEZZANZANICA
Il Giorno